Home » Prodotti per animali domestici » Lettiera per cani da interno ed esterno

Lettiera per cani da interno ed esterno

Mai sentito parlare di lettiera per cani? Siamo sicuri che la maggior parte di voi ci risponderebbe di no. Del resto, almeno nell’immaginario comune, si tende ad associare questo tipo di prodotto all’igiene del gatto domestico. Anche Fido però ha (e fa) i suoi bisogni e non è detto che quando natura chiama voi possiate aiutarlo a rispondere in un luogo consono.

Insomma: per quanto abbiate abituato il vostro cane ad una certa regolarità ed ad una determinata fascia oraria potrebbe capitare che a volte in quel preciso frangente non siate in casa, non possiate interrompere le vostre attività o magari stiate male e siate fisicamente impossibilitati a portare a spasso la bestiola.

E allora? Beh, e allora nelle situazioni d’emergenza c’è la lettiera per cani. Volete saperne di più? Volete testare, o meglio, volete far testare questo prodotto al vostro amico a quattro zampe? Ecco tutto quello che c’è da sapere a tal riguardo.

Lettiera per cani: tutte le tipologie

Come accennavamo prima in commercio c’è davvero un grande assortimento di lettiere per cani. Tutta questa differenziazione viene incontro alle più svariate esigenze di umani e bestiole. Vediamo quindi di approfondire l’argomento

  • Iniziamo dalla lettiera con griglia. Si tratta di una soluzione davvero molto pratica e che può efficacemente trovare impiego tanto negli spazi esterni quanto dentro casa. Essa consta di una vaschetta in cui è contenuta della sabbia o della ghiaietta e di una griglia che sovrasta la bacinella. Il cane, nel momento fatidico, si appoggerà proprio su questa griglia. Ciò significa che l’urina migrerà serenamente verso la vaschetta, le feci però non faranno altrettanto. C’è di buono che comunque la pulizia potrà essere rapida e semplice anche se non proprio adatta a padroni che non abbiano uno stomaco decisamente forte.
  • Lettiera erbosa: L’erba in questione può essere naturale o sintetica. In entrambi i casi il manto erboso formerà un pannello quadrato o rettangolare e verrà incastrato in una sorta di piccolo recinto. Il cane, come abbiamo già detto, sarà quindi facilmente portato ad associare il concetto di lettiera e prato e  ad utilizzare il prodotto per liberarsi… di un peso sullo stomaco. Solitamente questo tipo di lettiera trova collocazione all’esterno dato che la pulizia richiede l’uso di un buon getto d’acqua magari proveniente da una pompa o da un tubo da giardino. Ricordate comunque, a prescindere dal momento della detersione, di inumidire spesso la lettiera, soprattutto durante la stagione più calda. Senza questa piccola attenzione l’erba, se naturale, seccherebbe. In poche parole vi ritrovereste a buttare soldi e… a raccogliere in giro per casa i segni tangibili della presenza di Fido.
  • Lettiera con sabbia. Questa variante è in tutto e per tutto simile a quella normalmente utilizzata dai gatti. I bordi della vaschetta stavolta possono essere rialzati o ribassati. Scegliete l’ultima opzione soprattutto se il vostro animale è ormai un po’ vecchiotto e fatica a compiere determinati movimenti. La lettiera con sabbia è la soluzione ideale per chi è per forza di cose costretto a lasciare per molte ore la bestiola da sola in casa. Tuttavia necessita di una pulizia continua e costante. Tale operazione, vi avvisiamo sin da subito, sarà un po’ più fastidiosa del solito. Gli odori peraltro tenderanno a diffondersi per il vostro appartamento in maniera più evidente di quanto non succeda utilizzando altre varianti del prodotto.

Come scegliere la lettiera per cani?

Adesso che avete preso un po’ di confidenza con l’argomento, possiamo suggerirvi dei criteri da utilizzare all’atto dell’acquisto del prodotto. Tenerli bene a mente vi servirà per essere certi di comprare la lettiera per cani che faccia al caso di Fido. Chiaramente la vostra priorità sarà il benessere e la salute dell’animale, tuttavia cercherete anche di venire incontro alle vostre esigenze. Ecco allora a cosa bisognerà far caso una volta giunti davanti allo scaffale dedicato del vostro pet store di fiducia.

La tipologia

Abbiamo appena parlato delle varie tipologie di lettiera per cani ad oggi disponibili in commercio ed è per questo che non vogliamo dilungarci oltre sull’argomento. Ci pare comunque giusto inserire tale criterio selettivo nella lista degli elementi da tenere in considerazione all’atto dell’acquisto: del resto destreggiarsi tra le varie tipologie di prodotti ad oggi in commercio è chiaramente una parte fondamentale del problema.

Come avrete ben capito non vi suggeriremmo di propendere per la variante erbosa perché più naturale e più salutare per l’animale. Qualora non disponeste degli spazi adeguati però optate per il modello con griglia: è sicuramente l’alternativa più pratica. La versione che prevede l’uso della sabbia è infine la più economica ma anche la più fastidiosa da tenere ben pulita. Vi consigliamo perciò di propendere per questa variante sul tema solo nel caso in cui vi ritroviate a non avere alternative.

Le dimensioni

I cani possono tra loro differire parecchio per peso e stazza. In relazione a questi parametri cambierà anche la quantità di cibo ingerito quotidianamente e, per ovvie ragioni, la quantità di scarti prodotta in un giorno. Inoltre, come abbiamo detto, l’animale dovrà potersi muovere comodamente dentro la sua bacinella.

Chiaro è quindi che un conto è comprare la lettiera per un barboncino ed un conto è fare lo stesso tipo di acquisto per un cane corso. Detto ciò, sappiate che per un animale di piccola taglia dovrebbe andar bene una 60 x 60 centimetri, per una bestiola un po’ più ingombrante invece servirà almeno una 60 x 90 centimetri.

Vi consigliamo comunque di scegliere tenendo conto anche degli spazi che avete in casa e di andare in negozio soltanto quando avrete le idee molto chiare circa l’esatta collocazione della lettiera per cani. Anche queste informazioni, sebbene marginali rispetto alle esigenze dell’animale, possono in qualche modo fungere da criteri selettivi.

Il sesso del cane

In commercio esiste una variante di lettiera per cani pensata ad esclusivo uso e consumo dei maschietti. Come ben sappiamo questi ultimi tendono ad alzare la gambetta e quindi ad urinare. Si tratta di un modo come un altro per marchiare meglio il territorio e per comunicare con gli altri rappresentanti della specie.

Le cagnoline sono invece un po’ più discrete: a loro basta accovacciarsi con discrezione e… passare all’azione. Per rendere meno traumatico l’uso della lettiera per cani, nel caso in cui il vostro pet fosse un maschietto, scegliete un modello dotato di torrette, finti alberi o appositi pali: Fido ve ne sarà grato.

Facilità di pulizia

Come sapete già è fondamentale che prendiate l’abitudine di pulire la lettiera della vostra bestiola praticamente ad ogni utilizzo, soprattutto quando il cane avrà “depositato” materiali più consistenti. In linea generale il prodotto in esame non presenta mai particolari difficoltà di manutenzione, tutto sta forse nell’individuare la situazione che possa darvi meno fastidio.

In ogni caso, a prescindere dalla vostra scelta, ricordatevi che non dovrete mai utilizzare candeggina o altre tipologie di detersivi chimici. Per quanta sporcizia possa esserci e per quanta puzza possa aver prodotto il vostro amico a quattro zampe sarebbe sempre meglio infatti avvalersi soltanto di acqua ed aceto.

Quest’ultimo è infatti uno sterilizzante naturale. Tra l’altro, come saprete bene, l’aceto è un prodotto a basso costo nonché una scelta green. Inoltre, a differenza dei normali detersivi, esso non nuoce alla salute dell’animale.

Prezzi

Una lettiera per cani avrà costi diversi in funzione della sua tipologia di appartenenza e dei materiali utilizzati per la realizzazione dell’oggetto. Il prodotto in assoluto più economico è la lettiera con sabbia, il più costoso è la lettiera erbosa naturale.

Potreste quindi, in relazione alle vostre scelte, spendere pochissimi euro, all’incirca una ventina se includiamo anche l’acquisto di bacinelle, palette e secchi per l’immondizia. Diversamente potreste dover sborsare anche una cinquantina di euro o giù di lì. Dato comunque che deve trattarsi di una spesa sporadica vi consigliamo, ove possibile, di acquistare i prodotti di qualità migliore e sicuramente i meno destabilizzanti per il cane.

Addestrare Fido ad utilizzare la lettiera per cani

Diciamocelo sin da subito e senza mezzi termini: Fido tendenzialmente non ama gli angoli pupù e probabilmente mai li amerà. Tuttavia esistono dei frangenti in cui non si può fare a meno di utilizzare la lettiera per cani. Fido allora dovrà sapere esattamente cosa fare. Da qui l’importanza dell’addestramento. Sappiate che l’ideale sarebbe insegnare al cane ad utilizzare il suo personalissimo WC sin da cucciolo, tuttavia anche i più cresciutelli potranno imparare ad adoperare la vaschetta.

Ma come procedere? Per prima cosa fate capire al cane che la bacinella è un posto sicuro. In questo modo, prima o poi, l’animale si introdurrà spontaneamente all’interno del contenitore. Magari inizialmente forzate un po’ le cose e, prendendolo in braccio, lasciatelo sulla lettiera pulita. A quel punto premiatelo. Non appena uscirà dalla vasca, ricollocatelo al suo interno e gratificatelo nuovamente. Accompagnate queste operazioni con una parola-comando che ripeterete ogni volta.

Utilizzate questo vocabolo infine per far sì che l’animale entri spontaneamente nella bacinella. Se recepisce il messaggio gratificatelo più del solito. Diversamente ripetete le operazioni sopra descritte sino ad ottenere risultati validi o, se intuite che non è proprio il momento, concedete una pausa al vostro pelosetto. Superato questo step, collocate all’interno della vaschetta dei fogli di giornale intrisi dell’urina dell’animale o, se  avete lo stomaco forte, addirittura delle feci. La bestiola capirà così che quello spazio serve proprio a liberare vescica ed intestino.

Attenzione ad un piccolo particolare: soprattutto inizialmente sarà meglio far caso ad eventuali segnali di disagio mostrati dal cane. Magari il poveretto inizierà a mugolare, correrà nervosamente per casa, annuserà il pavimento, girerà in tondo come se fosse impazzito o vi chiederà insistentemente di uscire. Quasi sicuramente questo tipo di comportamento sottende la necessità di una passeggiata “liberatoria”.

In quel caso prendete il cane e conducetelo subito in prossimità della lettiera che, molto probabilmente, Fido non ha nemmeno tenuto in considerazione. Dategli quindi il comando scelto in fase di addestramento, magari più e più volte. Se tutto andrà per il verso giusto ricompensatelo, diversamente non siate violenti, aggressivi o intransigenti. Prima o poi il vostro amico a quattro zampe imparerà…

Migliori lettiere per cani di piccola e grossa taglia ( maschi e femmine )

1
Sailnovo Lettiera per Cani, Toilette per Cani con Prato Sintetico, 63 x 50 cm, per Cani e Cuccioli, per...
  • 【Utilizzato per la pulizia o l'addestramento】 Sailnovo toilette per cani può ridurre la...
2
BRIAN & DANY Lettiera per Cani e Gatti per Addestramento, Doppio Tappetino 76 x 51cm di Erba Artificiale...
  • 🐕【Addestra il tuo cane naturalmente】L'erba della lettiera da un effetto naturale ed attira...
3
GreenInBox XL - Lettiera in Vera Erba
  • NUOVO BOX MAGGIO 2019 - ANCORA PIU' RESISTENTE