Torcia led potente: opinioni, recensioni e guida all’acquisto

Una torcia led potente può essere utile in decine e decine di situazioni. Non possono farne a meno, ad esempio, i campeggiatori o coloro i quali svolgono professioni che prevedano turni di notte. Ma, ad onor del vero, dobbiamo dire che un simile congegno può facilitare la vita anche se semplicemente tenuto in auto per le emergenze, capita a tutti di forare una ruota quando ormai è buio, in casa o in ufficio, magari quando si è spesso soggetti a blackout, e via discorrendo.

Appurata la necessità di avere sempre con sé una fonte di luce portatile, cerchiamo di capire però per quale motivo bisognerebbe scegliere proprio una torcia led, perché preferirne una particolarmente potente e come fare ad individuare tra tutti il prodotto migliore o quanto meno più adatto alle vostre esigenze. Pronti a “fare luce sull’argomento”? Andiamo!

Perché comprare una torcia led potente?

In senso stretto a questa domanda abbiamo già risposto: per la sua innegabile utilità in svariati contesti. C’è da dire però che abbiamo lasciato in sospeso un altro interrogativo: perché proprio una torcia led e non un faretto tascabile old style? Perché non tenere in considerazione sistemi di illuminazione alternativi? Beh, forse vi sorprenderà, ma di motivi validi a giustificare tale scelta ve ne possiamo trovare a vagonate.

Iniziamo col dire che, per definizione, questi gingilli sono spesso molto compatti ma hanno il potere di illuminare come e più di una potentissima (ed ingombrantissima) torcia vecchia maniera. Ciò significa che potrete tranquillamente tenerli nell’abitacolo dell’auto, in un cassetto della cucina a portata di mano per ogni evenienza e persino nella classica borsetta a bustina.

Come? Il peso? Ah, per quello non dovete proprio preoccuparvi: si tratta sempre di prodotti non solo compatti ma anche molto leggeri. Tra l’altro questo tipo di lampada non deve riscaldarsi prima di raggiungere l’apice della sua potenza. I led sono infatti immediatamente reattivi, toccano subito il livello massimo di luminosità promessa e sono tendenzialmente anche molto più resistenti rispetto ad una comune lampada alogena.

E poi c’è da dire che il consumo di un led tende ad essere più che ridotto e questo nonostante il fascio di luce emesso sia potente e capace di giungere a decine di metri di distanza dalla sorgente. In più, a prescindere dal fatto che utilizziate la torcia per un minuto o per un’ora, la lampada rimarrà comunque fredda. Insomma: ricordate le ustioni che era capace di procurare la classica alogena? Perfetto: con i led non si corrono rischi.

Questi apparecchi poi funzionano perlopiù grazie all’uso di pile stilo che, una volta inserite nella torcia, potranno accompagnarvi per tempi davvero molto lunghi in virtù degli scarsi consumi di cui sopra. In una certa misura quindi una torcia led potente è anche uno strumento ecologico.

Dobbiamo  aggiungere infine che, ma questo lo vedremo meglio in seguito, alcune varianti sul tema sono pensate per poter sopravvivere ad ambienti particolarmente umidi e persino per sfidare il buio degli abissi. State già buttando via le vecchie torce che avete in casa? Saggia decisione!

Com’è fatta una buona torcia led potente?

Com’è fatta una torcia led potente? Insomma: perché è in grado di garantire prestazioni tanto elevate? Alla fin fine si tratta di una semplice lampadina! Sbagliato. Sappiate innanzitutto che, avrete magari avuto modo di appurarlo in altri contesti, la tecnologia led è innovativa, intelligente, ecologica ed altamente prestazionale. Di per sé quindi una lampada led sarà sempre in grado di garantire risultati decisamente migliori rispetto a qualsiasi altro competitor.

Ma, per completezza di informazione, dobbiamo dirvi anche che una resa così elevata si deve ad un piccolo trucco adoperato dalle aziende produttrici di torce a led. Questi strumenti constano infatti di un riflettore parabolico interno. Di cosa si tratta? Semplice: di una sorta di amplificatore del segnale luminoso. Basta questo piccolo espediente per fare della vostra già luminosissima lampada led una sorta di piccolo faro portatile. Interessante, no?

Torcia led potente: tutte le tipologie in commercio

Detto ciò, dobbiamo specificare anche che le varianti di torce led che potrete trovare in commercio sono davvero parecchie. Ciò non dovrebbe stupirvi più di tanto vista la grande versatilità di questo tipo di prodotto. Pensate che la nostra sia un’esagerazione? Non avete idea di quanti modelli di torcia led potente esistano al mondo? Bene: vi “illuminiamo” subito.

Iniziamo dai prodotti pensati per un uso prettamente hobbistico o domestico. Questi articoli, per quanto altamente prestazionali, in genere non hanno particolari caratteristiche distintive. Si tratta infatti di semplici torce molto efficienti, magari regolabili per intensità di illuminazione, ma niente di più. Del resto tale tipologia di prodotto è generalmente concepita per un uso occasionale.

Insomma: si tratta della classica torcia da tenere a portata di mano per quando salta la corrente, per farsi luce sulle scale quando si fulmina una lampadina o per quando si vuole illuminare un po’ meglio l’angolo più nascosto di uno sportello (magari alla ricerca di qualcosa che è andato perduto).

Le torce militari, dette anche tattiche, si adattano invece a qualsiasi tipo di contesto: rappresentano insomma il jolly della categoria. Questo tipo di apparecchio infatti garantisce ottime prestazioni durante i campeggi o le battute di caccia, quando si teme per la propria sicurezza o quando si viaggia, se si pratica softair in notturna o se si svolgono dei turni di sorveglianza in orari particolari.

A differenziare una torcia led potente di tipo tattico da tutte le altre variazioni sul tema però è la possibilità di attaccare il dispositivo su fucili, pistole e carabine. Sì, ci rendiamo conto che non è bello parlare di armi da fuoco, purtroppo però alcune categorie professionali devono necessariamente girare armate e poter prendere la mira evitando inutili stragi è sempre meglio che sparare alla cieca.

Ma passiamo alla torcia frontale. Questo congegno è pensato per chi ha necessità di godere di una buona illuminazione in contesti in cui sia raccomandabile avere entrambe le mani libere. In genere tale tipologia di lampada viene quindi fissata ad un sistema di cinghie e lacci e collocata sulla testa. Si tratta di congegni in grado di mostrare una buona resistenza alle intemperie ed all’azione dell’acqua in particolare.

Non è raro poi che tali dispositivi riescano a resistere egregiamente anche ad urti e sollecitazioni di vario tipo. Essi sono costruiti inoltre in modo da garantire una lunga autonomia ed addirittura da poter essere utilizzati per inviare segnali di SOS. Alcune versioni infine sono dotate di lampada anteriore e posteriore. Insomma: si tratta del prodotto perfetto per chi ama pedalare in strada a tarda sera, per gli speleologi e così via.

E che dire della torcia led potente subacquea? Essa, non è difficile immaginarlo, è destinata ad utenti che si dedichino abitualmente alle immersioni. Le profondità entro cui è possibile utilizzare questo tipo di illuminazione variano ovviamente in rapporto alle caratteristiche tecniche dell’oggetto. Quelle qui in esame comunque sono delle lampade davvero molto potenti ed altamente qualitative.

Chiaramente questo genere di torcia è pensato per poter resistere all’azione degli agenti atmosferici ed agli urti. Inoltre il fascio di luce emesso può essere regolato in qualsiasi momento. Insomma: un conto è dar fastidio ad un branco di sardine ed un conto è arrecare disturbo a messere squalo bianco che, per inciso, popola anche le pacifiche acque del Mar Mediterraneo.

Soffermiamoci adesso sulle torce multicolore. Si tratta di speciali apparecchi capaci di illuminare la più buia delle nottate con un fascio di luce bianco, rosso, blu o verde. No, tranquilli, lo scopo ultimo non è di certo quello di dar vita ad una sorta di discoteca all’aperto con tanto di luci psichedeliche.

Tutte queste opzioni derivano invece dalla necessità di utilizzare un’illuminazione basata su gamme cromatiche differenti ed adattabili a diverse situazioni. Facciamo un esempio pratico. Pare ormai certo che controllare una mappa in notturna o leggere un libro, magari mentre si è accampati in tenda, richieda una luce rossa. Questa frequenza, assicurano gli esperti, affaticherebbe gli occhi in misura ridotta rispetto a tutte le altre opzioni.

Chi invece usa la sua torcia led potente per seguire le tracce di un animale, o perché no lasciate da un uomo, farebbe meglio ad optare per una luce blu. I toni del verde poi sono indicati per chi studia i comportamenti di vari esemplari faunistici durante le ore più buie del giorno. Insomma: se, a prescindere da ciò, voleste utilizzare la vostra multicolore per illuminare a giorno il giardino di casa e dare una festa da ballo… che ben venga, ma sappiate che non è stata inventata con questo scopo!

Ed eccoci arrivati alla sezione bonus. Una categoria fuori concorso, per così dire, è quella della torcia mini. Tale tipo di lampada è pensata per poter essere attaccata al portachiavi o al passante dei pantaloni. Anche in questo caso non dovete pensare ad un prodotto che abbia particolari funzioni, ma semplicemente ad un articolo che di certo offre buone prestazioni e che al massimo potrà tornarvi utile per trovare la toppa della porta di casa o del portellone dell’auto. Comunque: meglio averla che non averla…

Come scegliere una torcia led potente?

Prima di correre a comprare la vostra prossima torcia led potente vi consigliamo di documentarvi ulteriormente sull’argomento. Se un tempo infatti acquistare questo genere di articolo era semplice ed immediato, al giorno d’oggi le cose si sono fatte un po’ più complicate.

Pensate già soltanto alla varietà di modelli che potreste trovare in commercio: e chi l’avrebbe mai detto? Insomma fidatevi di noi: invece di correre subito al negozio o di digitare l’indirizzo del vostro portale e-commerce preferito, continuate a leggere il nostro breve articolo. Troverete in calce tutte le caratteristiche che una buona torcia led potente deve necessariamente possedere: fatene un mezzo per individuare il prodotto che più vi soddisfi.

La tipologia

Relativamente alle diverse tipologie di torcia led potente presenti sul mercato abbiamo già detto parecchio. Non ci sembra quindi il caso di dilungarci ulteriormente su questo argomento. Chiaramente però era obbligo inserire tale parametro di selezione all’interno della nostra lista. Insomma: un conto è che la vostra futura torcia venga utilizzata in casa ed un conto è portarsela dietro durante una sessione di pesca subacquea. A questi particolari infatti, sicuramente ne siete consapevoli, è bene porre una discreta attenzione…

L’alimentazione

Come abbiamo già detto, qualsiasi modello di torcia led potente viene in genere alimentato da pile. Ora: a fare la differenza, chiaramente, è il tipo di batteria utilizzato. Iniziamo col dire perciò che esistono prodotti pensati per avvalersi delle stilo AAA ed altri orientati sull’uso delle AA, ricaricabili o usa e getta che siano momentaneamente poco ci importa.

Altre tipologie di torce invece prediligono la CR123A oppure ancora le 1865. In questi ultimi due casi, molto probabilmente, quella che state per acquistare non è una semplice lampadina ma un’apparecchiatura professionale. Tali tipologie di batterie infatti sono pensate per resistere anche in contesti in cui le temperature si abbassino considerevolmente rispetto agli standard.

Pensate magari alle montagne ed alle esplorazioni ad alta quota o agli abissi marini. Inoltre tali varianti di pile sono fatte in modo da garantire una maggiore durata in modalità standby. Si tratta, a ben vedere, di un’opzione utile soprattutto in contesti in cui non sia facile procurarsi dei ricambi.

Ma torniamo alle normali stilo. All’atto della scelta vi consigliamo vivamente di orientarvi sulle versioni ricaricabili. Ciò perché tale categoria di pile garantisce sempre una lunga durata e perché è sicuramente più ecologica rispetto ad altre varianti. Adesso però archiviamo la questione delle stilo e passiamo ad un’altra categoria di pile: le ricaricabili interne. Tra queste vi segnaliamo soprattutto le batterie al litio. Esse sono molto simili a quelle utilizzate dai moderni smartphone e sono quelle più adatte al caso delle torce ad immersione dato che riescono a garantire una certa autonomia.

Un’ultima precisazione: a prescindere dal tipo di batterie che utilizzerete, sappiate che esistono dei modelli di torcia led potente corredati da indicatore della carica. Si tratta di un’opzione molto utile, soprattutto se per voi il dispositivo in questione può avere una certa importanza. Insomma: se siete dei metronotte, dei sub, dei campeggiatori o dei cacciatori in notturna, questa funzione potrebbe salvarvi la vita o, quanto meno, rendervela un po’ più semplice. Meglio perciò averla che desiderarla!

I lumen

L’unità di misura del fascio luminoso led è il lumen (lm). Ad essere un po’ più precisi, questa grandezza misura in effetti la quantità di luce prodotta da una sorgente e visibile all’occhio umano. Non sappiamo insomma se effettivamente, magari per altre specie animali, una lampada da 1000 lumen abbia una resa decisamente superiore rispetto ai nostri standard.

Comunque, per evitare sofismi e complicazioni, ritorniamo all’idea di misurazione del fascio luminoso led in rapporto all’occhio umano. Una torcia come quelle qui in esame, per poter garantire un certo tipo di prestazioni, deve chiaramente avere un buon numero di lumen.

Sappiate che di solito i congegni mini raggiungono al massimo la vetta dei 15/20 lm. Le torce per uso hobbistico invece arrivano anche a 50 lm. Se poi  preferite acquistare un dispositivo per uso frontale preparatevi ad ammirare un fascio di luce bianca da 100 lm circa.

Gli apparecchi militari e subacquei infine raggiungono e superano abbondantemente i 1000 lm. Pensate che alcuni prodotti ad uso professionale si spingono addirittura sulla soglia dei 40.000 lumen! Con un fascio tanto potente potreste tranquillamente illuminare a giorno un’intera montagna. Insomma: altro che razzo di segnalazione!

Ma torniamo a noi. Chiaramente non possiamo dirvi che una soluzione sia in assoluto migliore rispetto all’altra: molto dipende infatti dalle vostre esigenze e dalla destinazione d’uso che avete in mente per la torcia. Ovvio è però che se il vostro scopo ultimo è quello di illuminare il salotto di casa quando manca la luce, acquistare un dispositivo che produca 20000 e più lumen è un tantino esagerato.

Di contro invece avventurarsi negli abissi marini con una torcetta da 50 lumen sarebbe una vera e propria follia (anche perché in genere questo tipo di apparecchio non resiste alle immersioni). Insomma: buon senso is the way…

La modalità di illuminazione ed il dimmer

Esistono, ormai l’avrete capito, varianti di torcia led potente più o meno basic. I prodotti di più recente concezione sono dotati anche di un particolare attenuatore di potenza, ossia il dimmer. Questo congegno permette di regolare la luminosità della lampada secondo le proprie esigenze. Gli apparecchi così congeniati constano di solito di un anello che trova collocazione nell’impugnatura della torcia e che agisce sull’intensità dell’illuminazione ogni qualvolta viene mosso e rigirato.

Potrete così disporre di una modalità moonlight (molto flebile), di una turbo (potentissima) e di una SOS (utilissima…). In più c’è anche la variante strobo, pensata per accendere e spegnere velocemente la luce creando stavolta un vero e proprio effetto discoteca. I prodotti di uso comune e senza grosse pretese sono in genere sprovvisti di funzioni particolari. In questo caso non dovrete far altro che schiacciare un bottoncino ed illuminare il vostro cammino così come decide la torcia.

Articoli un po’ meno approssimativi invece vi daranno modo di scegliere tra tutte le altre modalità appena citate. Esistono, per la cronaca, anche apparecchiature dotate di ulteriori funzionalità, ma quelli appena descritti sono i programmi che troverete con maggiore facilità. Vi consigliamo, anche in questo caso, di scegliere tenendo conto delle vostre necessità: buon senso è ancora la locuzione chiave!

L’autonomia

Strettamente connesso ai paragrafi precedente è quello relativo alla valutazione dell’autonomia di una torcia led potente. Chiaro è che una potenza significativa garantisce in genere un’autonomia ridotta e viceversa. Una torcia utilizzata costantemente in modalità moonlight, ad esempio, può durare accesa anche svariati giorni. Un prodotto da una cinquantina di lumen durerà invece dalle 20 alle 50 ore, mentre un faro in costante modalità turbo non resisterà più di un paio di ore. Insomma: un conto è passeggiare, un conto è camminare a passo veloce ed un conto è correre!

La durata della lampada

Una torcia led potente può restare in vita per anni. Non facciamo confusione però: a durare così tanto è la lampada montata all’interno del dispositivo, non certo le batterie che le permettono di attivarsi. Ricordate le vecchie lampade alogene? Il filo di tungsteno presente al loro interno si rompeva con una facilità disarmante.

Non era raro, soprattutto nel caso dei lampadari installati nelle stanze più vissute della casa, dover cambiare una, due, tre o più lampadine al mese. Il sistema led vi mette al riparo anche da questo tipo di scocciatura. Se adeguatamente curata quindi una torcia può avere un’aspettativa di vita decennale o addirittura ventennale.

Troverete spesso delle indicazioni a tal riguardo sulla confezione dell’oggetto. In alternativa comunque sappiate che molte torce sono del tutto smontabili e che tale operazione è in genere semplice da portare a termine. A meno che all’interno non ci siano lampade di forme e dimensioni fuori standard ed a meno che smontare e rimontare non vi metta a rischio di danneggiare l’apparecchio, potrete provvedere facilmente perciò ad una eventuale sostituzione della lampada e ridare vita alla vostra torcia led potente, compagna di mille avventure e peripezie.

Il tipo di led

Sapete una cosa? Nemmeno le lampade led sono tutte uguali. In commercio esistono infatti delle varianti spot, flood ed a luce rossa. La prima qualità è più che altro indicata per guardare verso il basso, magari in cerca di orme e tracce. Molto spesso le luci blu delle multicolore appartengono a questa categoria. Tale variante va benissimo poi anche per avere una visione chiara di oggetti che si stagliano in lontananza rispetto al vostro punto di osservazione.

Le luci flood, dette anche di inondazione, servono invece ad illuminare essenzialmente tutto ciò che vi circonda in un raggio perimetrale discretamente ridotto. Da qui, ad esempio, l’utilizzo di questo tipo di lampada in contesti quali il campeggio. Le luci rosse infine, calmate i bollenti spiriti, non hanno niente a che vedere con qualcosa di osé. Esse, lo accennavamo già in altre occasioni, servono più che altro a rilassare gli occhi, a fare da luce d’emergenza ed in generale a garantire un tipo di illuminazione molto soft.

Come ben saprete esistono lampade pensate per utilizzare un solo tipo di led ed altre nate per offrirvi una certa versatilità. Chiaramente, anche in questo caso, a farvi optare per l’una o l’altra soluzione sarà la destinazione d’uso della vostra futura torcia led potente. Tenete comunque conto dei parametri appena indicati anche nel momento in cui voleste o doveste cambiare la lampada che da anni trova collocazione all’interno del vostro faro portatile. Insomma: farete sicuramente una scelta più… illuminata.

La maneggevolezza

Soprattutto se la torcia che avete intenzione di comprare dovrà seguirvi in giro per il mondo, vi consigliamo vivamente di optare per qualcosa di leggero e pratico da utilizzare. Ora: sappiate che, come è ovvio che sia, ad una lampada più potente corrisponde un numero maggiore di batterie o una pila dalle dimensioni e dal peso un po’ più significativi.

Ed a proposito di peso: anche la scocca ha ovviamente il suo. L’unico suggerimento che possiamo darvi in tal senso è quindi quello di scegliere un prodotto che si adatti alle vostre esigenze per tipologia e caratteristiche varie ed, all’interno di questo gruppo di oggetti, orientarvi sempre su quello in assoluto più leggero. Ovvio, no? Chiaramente se la vostra torcia è invece destinata a restare nel cassetto in attesa di usi occasionali, potrete dare meno “peso” (è proprio il caso di dirlo) alla questione…

La resistenza all’acqua

Questo paragrafo, non è difficile capirlo, riguarda più che altro alcune categorie di torcia led potente. Chiaro è insomma che un prodotto destinato alla vita esterna o alle immersioni debba necessariamente possedere un certo grado di resistenza all’acqua. Per quanto riguarda le varianti frontali è importante che esse sopportino l’azione della pioggia.

A tal proposito potrete basarvi su un criterio di misurazione quale l’impermeabilità (IPX). I prodotti appartenenti alla categoria sono concentrati in una scala che va da IPX 1 ad IPX 8. Ovviamente ad un valore  più alto corrisponderà una prestazione migliore. Tanto per capirci meglio: una IPX 7, ad esempio, può resistere in ammollo in un metro cubo di acqua per circa una trentina di minuti.

Una IPX 4 invece a stento reggerebbe degli schizzi di pioggia. Per quanto riguarda le torce subacquee invece dovrete più che altro guardare al grado di immergibilità. Alcuni prodotti tollerano a stento i 2 metri di immersione, altri arrivano invece a circa 180 metri. Ancora una volta perciò scegliete in relazione alle vostre abitudini.

I materiali

I materiali con cui vengono in genere realizzate le torce led comuni sono, per quanto riguarda la scocca, la plastica ed il metallo. C’è insomma poco da scegliere in tal senso: la prima soluzione è più economica ma anche maggiormente soggetta al deterioramento, l’altra più resistente e duratura ma sicuramente anche più pesante.

Un po’ diverso è il discorso nel caso in cui acquistiate una torcia led potente subacquea. In questo caso i materiali più utilizzati sono ancora la plastica e l’alluminio. Ovviamente però la scocca dovrà essere trattata in modo da resistere agli urti, alle minacce di corrosione, allo scontro con materiali abrasivi ed all’azione dell’acqua. L’alluminio è in generale il materiale più resistente in assoluto, ma la plastica è quella che rischia meno di corrodersi. A voi la scelta…

L’ergonomia

Molto importante è poi che la vostra torcia led potente sia facile da impugnare e da tenere saldamente in mano. Per questo motivo vi consigliamo di scegliere un prodotto che non abbia forme strampalate e che magari sia rivestito anche da materiale antiscivolo o lavorato in modo che sulla superficie siano presenti dei rilievi che aumentino il grip della presa.

Chiaramente quanto sinora affermato vale soprattutto nel caso delle torce da immersione. Insomma: perdere la propria fonte di luce mentre si fluttua tra le onde del mare profondo non è esattamente il massimo. Il consiglio vale comunque anche per tutte le altre tipologie di torcia led potente. Attenzione: sotto la voce “ergonomia” non dobbiamo soltanto incasellare criteri di valutazione quali l’impugnabilità ed il grip prodotto dalla scocca. Tenete in considerazione perciò anche la facilità con cui è possibile raggiungere i pulsanti di avvio o i tasti utili alla scelta di una data funzione.

La funzione zoom e la distanza di illuminazione

Alcuni modelli di torcia led potente sono dotati di funzione zoom. Questo significa che il fascio di luce può, all’occorrenza, diventare più o meno ampio. Si tratta di una funzione molto utile ma non fondamentale. Scegliete voi se includerla o meno tra i criteri selettivi utilizzati per l’acquisto del prodotto. A questa caratteristica comunque si abbina la valutazione della distanza di illuminazione massima raggiungibile. Non scendete mai al di sotto del centinaio di metri, soprattutto se l’apparecchio verrà prevalentemente utilizzato in ambienti outdoor.

Le modalità di ricarica della torcia led potente

Nel caso in cui la vostra torcia led potente sfrutti delle pile ricaricabili, vi interesserà sapere che esistono diverse modalità di ricarica. Alcuni prodotti sono infatti dotati di un’apposita base su cui poggiare l’apparecchio, altri invece necessitano di prese e cavi USB. In certi frangenti poi potreste trovarvi ad avere a che fare con una stazione esterna in cui inserire le batterie della vostra torcia. Sicuramente quest’ultima opzione è la meno pratica, le altre due invece possono adattarsi a svariate esigenze.

Le funzioni extra

Non si direbbe, ma anche una torcia led potente può avere delle funzioni extra che esulino dalla pura e semplice illuminazione degli anfratti bui presenti in casa o fuori casa. Per esempio alcuni di questi dispositivi, ovviamente appartenenti ad una fascia alta, possono funzionare anche da powerbank e permettere di ricaricare qualsiasi tipo di apparecchio dotato di porta USB (a volte anche più di uno simultaneamente). Certo, si tratta di una funzionalità parecchio utile ma che dovreste opzionare soltanto nel caso in cui la vostra non sia una semplice torcia di fortuna.

Gli accessori

Relativamente agli accessori sappiate che alcuni non dovrebbero mai mancare nel package della vostra torcia led potente. Tra questi ci pare il caso di citare soprattutto la custodia, il laccio da polso ed il moschettone utile all’aggancio in vita del faro portatile. Potrete trovare nell’imballaggio inoltre anche dei supporti pensati per ancorare l’apparecchio a copricapi o fucili, oppure ancora degli utili pezzi di ricambio o delle batterie di scorta.

Il costo

Per quanto utile e funzionale possa essere una torcia led potente il suo costo non sarà mai eccessivamente elevato. In commercio potrete perciò trovare prodotti da appena una decina di euro, se non da meno, ed altri che sfiorano la vetta delle 200 euro o giù di lì.

Il consiglio che vi diamo, soprattutto se per il tipo di attività che svolgete necessitate di prodotti di una certa qualità, è quello di orientarvi sempre su un top di gamma, fosse anche notevolmente più costoso rispetto ad altri prodotti opzionati. Quando c’è in ballo la sicurezza infatti non è il caso di stare lì a guardare il centesimo e poi vi muovereste in ogni caso entro un range di prezzi abbastanza contratto.

Qualche consiglio per la sicurezza e per l’uso responsabile della torcia led potente

Una torcia led potente di un certo livello è in grado di illuminare a giorno un’intera montagna, l’abbiamo già visto. Questo particolare ci offre uno spunto di riflessione: tali apparecchiature possono danneggiare la vista umana? In linea di massima la risposta è negativa.

Ovvio è però che puntare con insistenza un fascio di luce da 40 mila lumen sugli occhi di qualcuno non è di certo salutare. Anche a potenze decisamente più basse infatti sono stati riportati casi in cui l’interessato ha poi dovuto fare i conti con seri danni alla retina. Vi consigliamo quindi di evitare di orientare il fascio di luce direttamente sul viso di qualcuno, anche per qualche secondo ed anche se fosse soltanto per gioco.

Un po’ per lo stesso principio vale il suggerimento di non utilizzare fasci di luce eccessivamente potenti in prossimità di strade densamente frequentate o, peggio ancora, laddove si potrebbe abbagliare un conducente d’autobus, tir, moto e così via.

A questo proposito dobbiamo dirvi che i fari portatili di ultima generazione sono corredati da appositi sensori di prossimità che smorzano l’intensità dell’illuminazione ogni qualvolta un corpo qualsiasi si avvicini frontalmente alla torcia. Ottimo, soprattutto per i distratti cronici e per i bimbi dalle manine un po’ troppo lunghe…

Torcia led potente: varie ed eventuali

Quasi sicuramente nessuno ve l’ha mai detto, ma una torcia led potente può diventare ancora più potente. Sono infatti disponibili in commercio dei kit in grado di rendere più luminoso il fascio di luce emesso dal vostro apparecchio. Attenzione però a verificare all’atto dell’eventuale acquisto la compatibilità del sistema con il prodotto che avete già in casa. Vi suggeriamo a tale scopo di portare con voi la vostra torcia ed eseguire sul posto tutte le verifiche del caso.

Sappiate poi che anche una normale torcia alogena può essere convertita in un faretto led: basta sostituire le lampade. Certo, non dovrete aspettarvi di ottenere tutte le mirabolanti funzioni descritte sopra, ma se non avete particolari esigenze farete comunque una scelta intelligente ed ecologica. Ed a proposito di ecologia: se siete dei paladini degli ecosistemi non potete esimervi dal comprare prodotti che sfruttino i led cree.

Di cosa si tratta? Beh, questi ultimi sono degli articoli la cui resa è particolarmente luminosa. Essi sono costruiti in modo da ridurre davvero all’osso l’impatto ambientale della vostra attrezzatura. Detto ciò, non abbiamo molto altro da aggiungere sull’argomento torcia led potente. Speriamo solo di essere stati… illuminanti!

Clicca per votare questo articolo!
[ Totale voti: 0 Media: 0]